Dichiarazione redditi: novità 730/2022

Benvenuti nel sito internet dello Studio Cortorillo. Buona navigazione!

Vai ai contenuti

Dichiarazione redditi: novità 730/2022

Studio Cortorillo (Immobiliare-Condomini-CAF)
Pubblicato da Studio Cortorillo in FISCO · 30 Aprile 2022
Tags: 730dichiarazioneredditi2022
730_2022

Il 15 aprile 2022 l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le istruzioni e le specifiche tecniche del nuovo modello 730/2022. La scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati, relativa all’anno di imposta 2021, rimane al 30 settembre 2022.
Rispetto alla data originaria di messa a disposizione della dichiarazione, ovvero il 30 aprile 2022, la legge di conversione del decreto Sostegni ter ha previsto uno slittamento in avanti; infatti i contribuenti potranno consultare la dichiarazione precompilata a partire dal 23 maggio 2022.
Sono numerose le novità contenute nel modello 730/2022, di seguito elenchiamo brevemente le pricipali.
Agevolazioni in busta paga per i lavoratori dipendenti. Una delle principali novità riguarda il c.d. "bonus Renzi". A partire dal 1° gennaio 2022 continuerà ad essere percepito dai contribuenti con redditi fino a 28.000 euro, mentre l’ulteriore detrazione per i redditi fino a 40.000 euro è stata abrogata.  Con questa novità ci saranno aumenti fino a 1.200 euro in busta paga per i lavoratori dipendenti con redditi fino a 28.000 euro, mentre è prevista una detrazione decrescente per i redditi da lavoro dipendente e assimilati per i redditi compresi tra i 28.000 e i 40.000 euro.
Bonus prima casa per gli under 36. Si tratta dell’agevolazione per favorire i giovani, ovvero per coloro che vogliono acquistare la prima casa è’ possibile la fruizione in dichiarazione dei redditi del credito d’imposta maturato. Potranno accedere all'egevolazione tutti i cittadini che non hanno ancora compiuto i 36 anni di età nell’anno solare in cui si stipula il rogito e che non abbiano ISEE ordinario o corrente superiore ai 40.000 euro.
Superbonus 110% per abbattimento delle barriere architettoniche. Dall’anno d’imposta 2021,  per le spese per l’abbattimento delle barriere architettoniche sostenute congiuntamente agli interventi sismabonus e ecobonus, è possibile fruire dell’aliquota maggiorata del 110%.
Colonnine di ricarica. Per l’acquisto e posa in opera di strutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica in edifici unifamiliari, eseguite congiuntamente agli interventi superbonus. Il limite di spesa è 2.000 euro se eseguite dal 1° gennaio 2021.
Bonus edilizi. E' possibile fruire della detrazione prevista per recupero di patrimonio edilizio anche per quanto riguarda le spese di sostituzione di gruppi elettrogeni di emergenza già esistenti con generatori a gas di ultima generazione.
Comparto sicurezza. Per le detrazioni spettanti agli appartenenti al comparto sicurezza il limite massimo è aumentato a 609,50 euro.
Innalzamento soglia spese veterinarie. La soglia massima è stata innalzata a 550 euro: ricordiamo che queste spese possono essere portate in detrazione nel modello 730 per importi superiori a 129,11 euro.
Bonus Musica. Si tratta della detrazione per l’iscrizione e l’abbonamento di bambini e ragazzi tra i 5 e 18 anni a scuole di musica, conservatori e cori, bande e scuole di musica riconosciute, per un importo fino a 1.000 euro se il reddito complessivo familiare (ISEE) non supera i 36.000 euro.
Locazioni brevi. Per le locazioni brevi, il regime è applicabile solo ai contribuenti che destinano a locazione non oltre quattro immobili. Al contrario l’attività di locazion,e da chiunque esercitata, si presume svolta in forma imprenditoriale. Pertanto, se nel corso del 2021 sono stati destinati a locazione breve più di 4 appartamenti non può essere utilizzato il modello 730 ma deve essere utilizzato il modello REDDITI PF.
Innalzamento soglia Bonus mobili. Il limite massimo per le spese per cui è possibile usufruire della relativa detrazione è stato innalzato a 16.000 euro.
Altri bonus. La legge di  bilancio 2022 ha introdotto il c.d. bonus rubinetti per le spese relative alla sostituzione di rubinetti e sanitari. Può essere richiesto da maggiorenni residenti in Italia, nonché da proprietari di abitazione o titolari di altri diritti reali personali o di godimento, che risultano già registrati alla data di presentazione dell’istanza, oppure per edifici esistenti o per singole unità immobiliari.

VUOI FARE IL 730/2022 SENZA MUOVERTI DA CASA?



Facebook    Instagram    Canale_YouTube
C.F. CRTCHR90P64M082H - P.IVA 02152730566
Copyright © - Diritti riservati
Studio Professionale Cortorillo di Chiara Cortorillo
STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo | C.F. CRTCHR90P64M082H - P.IVA 02152730566 | © copyright 2014 - 2016 | Tutti i diritti sono riservati

Studio Professionale Cortorillo di Chiara Cortorillo | C.F. CRTCHR90P64M082H - P.IVA 02152730566 | Copyright © - Diritti riservati

Studio Professionale Cortorillo di Chiara Cortorillo | C.F. CRTCHR90P64M082H - P.IVA 02152730566 | Copyright © - Diritti riservati
Studio Professionale Cortorillo di Chiara Cortorillo | C.F. CRTCHR90P64M082H - P.IVA 02152730566
Studio Professionale Cortorillo di Chiara Cortorillo | C.F. CRTCHR90P64M082H-P.IVA 02152730566
Copyright © - Diritti riservati
Torna ai contenuti